Fine!!! 30 days writing challenge

Ci credereste? Siamo giunti alla fine della famigerata sfida di scrittura! Giorno 30! Ce l’abbiamo fatta!

Va beh dai poi perché famigerata… In realtà sono io che non ho rispettato le tempistiche. Però… Sono arrivata alla fine! E’ particolare per me perché non sono molto costante nelle cose di solito. E volete ridere? Il bello è che di sicuro lo rifarò! No, non questa, magari un’altra, ma sto già valutando. E’ ufficiale… Mi voglio male!  images (1) images (1) images (1) (In realtà ne ho già iniziata una su Instagram, una photo challenge davvero carina. Non sapevo neanche che esistessero). Tra l’altro cercando immagini di sfide per la prossima che vorrò fare, ho scoperto che ne esistono di tutti i tipi, ad esempio legate a uno specifico argomento (tipo Disney) oppure sfide di disegno in cui ogni giorno devi disegnare un soggetto seguendo un elenco. Prima o poi farò anche quella. Adoro disegnare. Anche se forse pure quella si adatta di più a essere pubblicata su Instagram piuttosto che qui, ma vedremo, si potrebbe anche pensare di farle coesistere. Ci rifletterò…

Allora, vediamo di entrare finalmente in merito all’ultimo giorno.

I tuoi alti e bassi del mese.

Immagino che il termine mese si riferisca ai 30 giorni della sfida, ma se come me uno ci mette 6 mesi ad arrivare alla fine beh… Il discorso cambia. Comunque, nell’ultimo mese, parliamo di Giugno per capirci, uno dei miei alti è stata di sicuro la fine della scuola, ma è stato anche uno dei miei bassi. Ma quanto mancano i bambini? Sicuramente troppo. Però, siamo già a luglio eheheh. Scherzo, un po’ di riposo mi serve e devo dire che, nonostante qualche incubo random, almeno sto riuscendo a dormire un po’. Stamattina erano quasi le 11.30 quando mi sono svegliata. Sto tornando me stessa ahahahah.

Ora forse riesco ad andare a fare un po’ di foto, è da molto che non lo faccio e mi manca. In caso naturalmente non mancherò di pubblicarne qualcuna, se saranno all’altezza. Per ora vi auguro un buon pomeriggio e… Alla prossima sfida!!

 

 

Obiettivi …in ordine!

Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi 30 giorni?

Questa la domanda del giorno 29 della “30 days writing challenge” a cui sto partecipando. Sì, avete letto bene, giorno 29. Su 30. Che non è un voto universitario ma la fase finale di questa famosa sfida. Siamo in dirittura d’arrivo. Almeno spero, e forse non lo spero solo io. Ahahahah scherzo ovviamente. Chiunque abbia (o abbia avuto) la pazienza di leggere merita un bel grazie!!!

Dunque, entrando in merito alla richiesta, la domanda è complessa. Strano eh? Mi sa che qui sono tutte abbastanza complesse. Sono 30 belle grane. Comunque. Obiettivi ce ne sono. Più e meno leggeri. Mi piacerebbe fare qualche giorno via di casa, ma questo credo che in 30 giorni sia difficilmente realizzabile. Mai dire mai ad ogni modo. Si vedrà.

Vorrei inoltre, e questo lo devo realizzare per forza, dare una sistemata in casa. Non siamo due tipi particolarmente ordinati, mio marito e io, quindi c’è un po’ di casino vario sparso in giro. Nulla di irrecuperabile chiaramente, ma a ‘sto giro va fatto perché se arriva il punto in cui mi stufo poi divento drastica e rischio di prendere e sbattere via tutto. Io, con il mio grande amore per le vie di mezzo (inesistente, zero proprio!) rischio di fare un danno. Stamattina ho iniziato un po’ in cameretta, tasto abbastanza dolente dato che non viene usata per lo scopo per cui è stata costruita. E’ diventata una specie di ripostiglio incasinato. Bisognerà metterci mano e vedere cosa fare. Questo è il mio proposito per Luglio. Ci lavorerò.

(Nel frattempo, sempre sull’argomento, sono riuscita a liberare in camera matrimoniale un intero cassetto per disporre meglio le lenzuola. Proud of me! Certo, se imparassi anche a stirarle non sarebbe male forse, occuperebbero meno spazio di sicuro, ma una cosa alla volta.)

Direi che come obiettivo a scadenza non mi sembra male, anzi è molto impegnativo, per tanto motivi. Però, lo voglio fare. Come vi dicevo prima o iniziato un po’ e infatti mi sono fatta male alla spalla. Benissimo!! Chi ben comincia… 🙂

Ma non ci si arrende… Ora credo che potrei quasi anche pranzare dato che ho saltato la colazione. Il tempo di preparare così poi mi riposo vedendo Beautiful & Co.

Buona giornata!!!!

Ps: E i vostri obiettivi quali sono?

casadisordinata

(Immagine burabacio.it)

Fastidio. 30 days writing challenge, giorno 27.

No ma… sapete di cosa mi sono accorta proprio ora? Di non aver mai concluso la writing challenge di 30 giorni che avevo iniziato tipo a fine Gennaio. L’avevo proprio rimossa dalla memoria. Fantastico, un passo in più verso l’Alzheimer… Comunque, nonostante sia durata ben di più dei previsti 30 giorni, penso sia carino finirla anche se in estremo ritardo. Quindi procediamo a trattare il giorno numero 27!

Scrivi di qualcosa che ti da molto fastidio in questo periodo.

Ci sono cose che mi danno fastidio sempre, non vanno a periodi, e questo riguarda alcune categorie di persone. Potrei citare le persone perennemente ansiose, indecise, bugiarde, immature… Ma penso che questo dia fastidio più o meno a chiunque.

Nel periodo attuale invece mi da un forte, fortissimo fastidio la mancanza della mamma. E’ la cosa che al momento non sopporto. Credo che di base non lo sopporterò mai, ma in questo periodo, non chiedetemi perché, è particolarmente complesso conviverci.

Inoltre, mi da fastidio che una persona che vale tanto, umanamente e professionalmente sia costretta a fare un lavoro che non ama, molto faticoso e che prevede pochissimo rispetto per chi lo svolge. Da parte mia ogni lavoro merita rispetto, ma questa idea purtroppo non è poi molto condivisa e vedere un grande impegno, e una grande fatica, anche fisica, che viene ripagata in certi modi è davvero fastidioso. Non parlo di un riscontro economico, anche se non sarebbe male ricevere un compenso adeguato a quanto si fa e a come lo si fa, ma è un po’ utopico lo riconosco. Ma almeno a livello personale un po’ di correttezza in più sarebbe gradita. Va beh, si va avanti anche in questo. La persona di cui parlo è talmente speciale che saprà farsi apprezzare anche in questo ambito. Su questo non nutro il minimo dubbio. La strada per arrivarci è però parecchio impervia e questo mi dispiace davvero molto.

Guardiamo avanti? Anche sì dai… Vi auguro una buona serata possibilmente senza fastidi! 🙂 Ciaooooo!