Non fa caldo

Non fa caldo. Questa è la notizia principale che volevo darvi oggi. Non fa caldo. Ma proprio no eh. Proprio per niente. Però, mi rassegno e sto al mare lo stesso. Faccio questo sforzo.

*torna sulla Terra*

Fuori non si respira. In nessun orario. Nè di mattina, nè di sera. Non parliamo del pomeriggio. Saltiamolo proprio a piè pari. Anzi no, che fa troppo caldo e non c’ho voglia. Aggiriamolo lentamente senza sudare. Per fortuna l’altro giorno abbiamo conosciuto una signora in area cani con le sue cucciole (meravigliose tra l’altro) che ci ha mostrato una strada più breve e facile per raggiungere l’albergo. Quantomeno è tutta dritta e dotata di marciapiede, qualità assai rara quaggiù. In effetti il paesino non è proprio a misura d’uomo e men che meno di cane ma, per starci una settimana, va più che bene.

 

 

Lei è Isabeaux, una delle cucciole. L’altra, Sally, era uguale ma con i colori del collie. Bellissime davvero.

Spiaggia, spiaggia, spiaggia

In questi giorni abbiamo cercato di trascorrere in spiaggia più tempo possibile e ci siamo andati anche la sera dopo cena. Per far le foto ma anche solo per guardare il mare mentre il cielo diventa sempre più buio…

È stata una splendida serata. Pur senza un filo d’aria.

Domani sarà l’ultimo giorno, sabato si torna e mi dispiace molto. Sono stata benissimo in questi giorni, sono riuscita a riposare e rilassarmi, ho visto il mio mare e ho cercato di starci il più possibile. Ho condiviso tutto questo con la persona più speciale per me e con Ronny, il nostro cucciolo meraviglioso che, come sempre, è stato bravissimo comportandosi sempre perfettamente, nonostante la presenza di altri cani in hotel e ovviamente in giro. A proposito di questo vi parlo di

Barolo

No, non mi sono messa a bere improvvisamente; Barolo è un cagnolino bellissimo e megamorbido che ho conosciuto ieri sera. Mentre passeggiavo ho visto questo piccolo pelosetto e avrei anche potuto lasciarlo in pace, invece sono dovuta andare a salutarlo per forza. Mi sono chinata e lui si è avvicinato subito. Non vede purtroppo, ma subito è venuto ad appoggiarmi la testina sulla gamba e a prendere le coccole. Meraviglioso. E tenerissimo. Ammetto che non è stato facile lasciare quel dolcetto di 15 anni. Ma giustamente era con la sua umana.

Ora vi saluto. Buonanotte e a domani!!

Arcobaleno in vacanza

I blog non vanno in vacanza. Ma io si.

Quindi buongiorno dalla mia vacanza al mare. Che è stata in forse fino all’ultimo per varie vicissitudini, ma è diventata realtà e io sto bene.

Le nostre vacanze

Siamo in un paesino tranquillo della riviera romagnola, dove non ci manca proprio nulla. Oggi ho fatto il primo bagno in mare della stagione. Bellissimo. Mi mancava molto e visto il periodo che ho passato (e che non è passato per niente in realtà) ho pensato che poteva essere il caso di cambiare un po’ aria; sono felice di vedere che sta funzionando.

IMG_20170730_191515 (2)

Le vacanze di Ronny

Il cane sta facendo anche lui le vacanze. Stamattina abbiamo trovato un’area cani, a poca distanza dall’hotel, dove ha potuto girare libero e tranquillo. Per fortuna quando siamo arrivati non c’erano altri cani, così lui ha potuto stare lì quanto ha voluto e girarsela per bene. Al ritorno lui è stato beatamente in camera sul letto con l’aria condizionata, cibo e acqua naturalmente a disposizione e noi siamo andati in spiaggia. Tutti felici quindi. Conoscendolo avrà passato la maggior parte del tempo dormendo beato. Mi piace vederlo in vacanza libero e tranquillo. E poi è bravissimo anche in giro, non è mai lui il primo che abbaia,cammina vicino a noi e fa il ruffiano prendendo coccole da tutti. Ecco qualche foto di lui all’area cani. Il padrone del mondo 😀😀😀.

Ora è qui che se la ronfa sul letto e credo che tra non molto farò la stessa fine. Alla prossima, buona giornata!!

IMG_20170731_144850 (2)

Ps: Mentre io scrivo questo articolo sul blog, mio marito sta scrivendo sul suo. A un certo punto dal nulla mi dice “Sei succo di lime?”

Io:”🤔🤔🤔 no, non sono succo di lime”

Invece si stava chiedendo ad alta voce la quantità da inserire nell’ultima ricetta (che potete leggere qui).

😂😂😂😂

Ciaoooooo!

Concerto abbaioso e altro…

Hello! Buon venerdì!

Rieccomi tra voi dopo una notte praticamente insonne. Non sono andata a letto troppo tardi anzi, molto prima di altre volte, eppure non riuscivo a dormire. Mi capitano spesso queste notti in cui, pur essendo stanca, comincio a pensare, ma anche senza volerlo, a determinate cose e il sonno… bam! Sparisce. Poi posso leggere o altro ma non torna. Finché prima o poi crollo, come ieri, che però erano quasi le 4. Dopo la mattina sono in coma, ma per forza!

paperino appena sveglio

Poi, a quest’ora, sarebbe anche il caso di mangiare qualcosa. In realtà non mi va anche perché essere a casa da sola non aiuta. So che a breve comincerà a venirmi quel senso di nausea da stomaco vuoto, così mettere insieme un “pranzo” (le virgolette sono doverose direi) risulterà ancora più complesso perché non ti va niente, ma in realtà appena inizi capisci che ti mangeresti qualsiasi cosa e rischi di ritrovarti così…

paperino grasso

Direi che non è il caso.

Parentesi: mentre scrivevo mi sono persa di vista l’orario e così non ho visto Beautiful.

download (1)

Da quando poi hanno anche spostato l’orario de “Il segreto” alle 18,45… In pratica mi sto perdendo tutto. 😦 Va beh, rimedierò.

Ah, una cosa, mi ricollego all’articolo di ieri. Alla fine ieri sera non ho letto. Oh, quel libro lì mi rema contro. E’ incredibile.download (6) Ma non l’avrà vinta lui. Assolutamente no, riuscirò a leggerlo tutto. Non è nemmeno troppo lungo in effetti, ma avendolo già cominciato da capo almeno tre volte… i tempi si allungano.

Ok, ora vado finalmente a mangiare qualcosa. Come sottofondo romantico… l’abbaiare del cane visto che ci sono le signore delle pulizie sulle scale. Meno male che la porta è ben chiusa ahahah. In più nel cortile interno c’è gente quindi i vari cani abbaiano e lui non è da meno. Una specie di concerto abbaioso.

download (7)

Ci risentiamo più tardi… a dopo!

Montagna, libri, moto, torte.

Ok, prima di crollare addormentata scrivo un po’. Mi piace la scrittura serale. Oggi è stata una giornata molto tranquilla nella prima parte, un po’ più “indaffarata” nella seconda.

Stamattina sono riuscita a dormire un po’, ma mi addormento sempre talmente tardi che l’effetto del sonno è in parte vanificato. Pazienza. Sono sempre stata un po’ by night, e poi la mattina non è mai ora di alzarsi. Così è anche in questo periodo anzi, soprattutto in questo periodo in cui non ho una sveglia puntata al mattino. Con la scusa del “tanto poi posso dormire” tiro tardi… E la mattina ho sonno.

Detto tra noi, dovrei anche riprendere a leggere; ora che ho tempo non lo faccio mai. Ho un libro sul comodino da mesi, non è da me. Non è affatto da me. Le prime tre volte che ho iniziato a leggerlo non ci ho capito niente e quindi lo piantavo lì il che, com’è noto, non aiuta nella comprensione. Poi, visto che avevo letto davvero poco, lo riprendevo da capo. Ma nulla. E dire che non è un trattato di fisica, è un romanzetto che ho pagato tre euro al mare l’anno scorso. Probabilmente l’ho iniziato nel periodo sbagliato. Comunque, qualche notte fa l’ho ripreso e… capivo mentre leggevo. Quindi stasera quando mi metto a letto andrò avanti.

Tornando a noi, dopo aver pranzato non ho fatto molto, il marito è andato a tagliare i capelli, così è ancora più bello, io nel frattempo ho stirato e… udite udite… sono anche riuscita a scottarmi con il vapore. Sono troppo la numero 1 eh? Fantastica. Va beh… Tornato lui siamo andati a ritirare la sua macchina dal meccanico, sí, di nuovo. Giusto per spendere qualcosina, se no non avrei saputo più dove mettere i soldi… 😒😒😒

Via di lì siamo passati da papà e poi a fare una breve spesina pro torta. Sabato abbiamo una cena e quindi ci siamo attrezzati per il dolce. Tra l’altro alla Bennet abbiamo incontrato le persone da cui andremo a mangiare perciò prima abbiamo chiacchierato un po’ tranquillamente, poi abbiamo fatto la spesa, sia noi che loro, cercando di mantenere segreto ciò che c’era nei rispettivi carrelli. Ahahahahah carino!

Finita la spesa siamo tornati a casa ed erano quasi le 20. Ops!

Dopo cena, ovviamente oltre ad aver scritto sul blog ovviamente, ho intenzione di cercare qualche posto per una minivacanzina in montagna che vorremmo fare in Agosto. Purtroppo non ne so molto avendo sempre preferito il mare, ma sto cercando e vediamo se viene fuori qualcosa di interessante. Naturalmente con il cane. Forse per me è scontato ma senza di lui non si va da nessuna parte.

mountain-landscape-196744_960_720

Prima di salutarvi una chicca… qui da noi è in corso il Motorock, un raduno motociclistico degli Hell’s Angel’s di Cremona. Ormai sono circa tre anni che lo fanno ed è davvero carino, molto probabilmente domani sera ci faremo un giretto.

Ok ora vi saluto augurandovi come sempre una buona notte!!!

Ps: Abbiamo visto oggi l’ultima puntata di The good wife. Non commento. Ora abbiamo iniziato un’altra serie. Ozark. Vi saprò dire. Baciiiii!

Festa del tortello

Oggi come vi ho detto abbiamo passato la giornata in casa con Ronny per vedere che stesse bene dopo la vaccinazione contro la leishmaniosi.

 

Tutto è andato per il meglio. Non si è gonfiato il musetto e nemmeno il punto in cui è stata fatta la puntura. Lui è stato tranquillo tutto il giorno, ha dormito ma ha anche giocato, per cui stava bene. Appurato questo abbiamo deciso di uscire a mangiare qualcosa.

In un paese del piacentino c’era una festa, la festa del tortello, che si tiene ogni anno a fine luglio. Ogni anno cerchiamo di andarci, preferibilmente evitando sabato e domenica.

Volevamo andare ieri ma poi non ne avevo voglia, avevo sonno, così abbiamo rimandato a oggi anche perché era l’ultima sera. Come al solito si mangia benissimo e, in più, si è anche alzata un po’ d’aria per cui anche il clima era perfetto.

Incredibilmente mi sono anche ricordata di mettere lo spray antizanzare quindi non mi hanno punta. In compenso c’era un’apetta che ha deciso di condividere con me le costine e va beh, erano sufficienti per entrambe. Mi ha fatto ridere che si è proprio messa sopra la carne e sembrava che mangiasse. 😀🐝

Al rientro una persona normale cosa farebbe? Soprattutto alle 22 passate? Fate congetture avanti… Scatenatevi. E poi dimenticatele, perché io mi sono messa a stirare.

Ho approfittato del fatto che non facesse troppo caldo. E comunque, ho resistito poco.

Vi lascio… Buona serata!! A domani 😘😘

Leishmaniosi non ti temiamo

Leishmaniosi. Un pericolo per i nostri amici a quattro zampe. Per fortuna esiste una vaccinazione per evitare questa brutta malattia ai nostri pelosetti.

Stamattina abbiamo portato il maialino a fare il richiamo della vaccinazione contro la leishmaniosi. Quando c’è da fare questa andiamo sempre di mattina così, durante la giornata, possiamo monitorare che non dia problemi a Ronny. È stata la veterinaria stessa a suggerirci di fare così, per essere più sicuri. Quindi, ieri abbiamo messo in conto di passare la giornata di oggi a casa con lui e abbiamo preso appuntamento per andare dal veterinario.

IMG_20170726_142110_034

Il piccolo è stato bravissimo. Si è fatto visitare, infastidendosi leggermente solo ai controlli sotto la pancia. Si è poi fatto controllare le orecchie, i denti, si è lasciato misurare la temperatura e sistemare le unghie, soprattutto gli speroncini che tendono sempre ad allungarsi di più. Durante la puntura non ha battuto ciglio e si è preso anche dei complimenti dalla dottoressa. Lo abbiamo pesato ed è ancora un pochino sovrappeso. Rimedieremo.

Ora è tranquillo che dorme, il musetto non si è gonfiato e lui è bello rilassato. Tutto ok quindi. La veterinaria ci ha anche suggerito un antiparassitario nuovo da sostituire all’Advantix che stiamo usando ora e che ha un effetto maggiore contro gli animaletti che causano appunto la leishmaniosi anche in caso di spostamenti in luoghi di mare.

IMG_20170726_150009

Mentre aspettavamo di entrare dal veterinario abbiamo conosciuto una coppia che era lì con una gattina. Non era la loro ufficialmente ma girava nel loro cortile e da un annetto è entrata in casa loro. E loro se ne occupano portandola anche dal veterinario. Meno male che ci sono persone così. Li stimo molto.

Ora vi saluto, ci si risente più tardi.

Buon pomeriggio!!

Shopping day ma non solo

Non fa caldissimo stasera. Almeno qui. Si sta bene come temperatura. L’arietta del ventilatore c’è ed è gradevole ma non indispensabile. Per me potrebbe anche restare spento, stanotte starò con il lenzuolo. Riesco anche a tenere i capelli sciolti. Gran passo😁. L’atmosfera è rilassata, lenta, silenziosa.

shopping-1

La giornata di shopping con gli amici è stata molto molto molto utile. Loro, due persone incredibili. I loro bimbi, creature meravigliose ma non poteva essere diversamente. C’è poco da dire, fanno del bene. Sempre e spesso senza neanche saperlo. Lei, 7 anni, cercava Sephora. Non c’era, siamo andati da Pupa. Lui, 3 e mezzo, voleva pranzare. Ha cominciato alle 11. Non noioso, capriccioso o simili. Ma tenace. Non so quante volte lo avrà ripetuto. Lo infilava in ogni frase. A un certo punto camminando passiamo davanti a un negozio di abbigliamento e dice un po’ contrariato “Ma questo non è un ristorante!” In effetti non lo era. 😝

Acquisti molto interessanti, previsti e non. Tante risate, un pranzo con acqua pericolosa che ha abbattuto un bicchiere😮. Camminato molto sotto il sole, si alza una bella aria alle 16. Quando noi dobbiamo ripartire. Mi pare anche giusto. 😁😁 Il nostro Ronny a casa è stato bravissimo. Davvero bravo. 👍 Non che avessi dubbi, lui non ha mai creato alcun problema. Adesso è qui sul divano accanto a me che si mangia il suo bastoncino.

Bellissimo, no?

È un bel cucciolo. Avete letto la sua storia a proposito? Ne ho parlato qui.

Domani mattina si va a vendere la macchina. Non dico altro. Potete immaginare come mi possa sentire in questo momento.

Quindi, compensiamo con una cosa positiva, stanotte ho sognato il Tiziano. Bellissimo, davvero troppo. Prima o poi farò una cosa che ho in mente da tempo. Per ora la tengo per me. Comunque mi sveglio sempre felice dopo averlo sognato. 😍😍

Ora vi lascio, augurandovi una buona serata. Se riesco ci si sente domani.

Notte!!!

Ronny: una storia pelosetta

Vi ho mai raccontato di quando Ronny è arrivato in casa nostra? Eravamo sposati da poco, meno di un anno. Io ero iscritta al gruppo Facebook “Pelosi in difficoltà“. Si può chiaramente capire che tipo di gruppo sia. Piccoli pelosetti in cerca di famiglia.

L’annuncio

Avevamo deciso di prendere un cane. Comprarlo no. Fuori discussione. Aiutare un peloso in difficoltà era la scelta giusta per noi. Per il nostro modo di vedere le cose. Così, in quel gruppo, vediamo l’annuncio di Micro. Un piccolissimo. Chiamiamo per lui ma è già stato adottato. Felici per lui ovviamente. La signora che gestisce il rifugio ci manda via mail due foto. Un volpinetto biondino e una cucciolotta di nome Sara. Impossibile scegliere tra due patati. In base a cosa escluderne uno?

Andiamo al canile

La signora ci propone di andare al canile per incontrarli dal vivo e così facciamo. Non è vicinissimo ma non importa. Andiamo. Arrivati lì troviamo una grande cascina, dove i cani sono trattati bene, in spazi che vengono costantemente puliti, lo vediamo con i nostri occhi. Hanno cibo, acqua e riparo. Certo, non è una casa, ma sono trattati bene. E rispettati. Andiamo al box dei due piccoletti. Condividono lo spazio con un amorino più grande e la signora dice che forse, avendo noi un appartamento, il volpinetto è più adatto di Sara perché è più tranquillo come carattere.

Il volpinetto

Quindi lo portiamo a fare un giro con il guinzaglio. Tira come un matto. Cammina a zig zag. Vuole vedere tutto, annusare tutto. Si gode la passeggiata. È un concentrato di energia. Età presunta 2/3 anni. In canile da un paio di mesi, accalappiato nel paese accanto, mentre girava per strada. Un bellissimo randagetto, biondo e col pelo folto. Lo portiamo a casa. Con un guinzaglio di fortuna, prestato dalla signora, lo mettiamo in macchina ed è nostro. Faccio il viaggio con lui sul sedile posteriore. Mi sta addosso tutto il tempo. Spaventato, agitato. Dolcissimo. Durante il tragitto scegliamo il suo nome.

Ronny

Appena giunti a casa lo portiamo dal veterinario. Ha ancora addosso i punti della sterilizzazione. Viene visitato. È sano e con un carattere dominante. Un bel tipetto tosto e vivace. Ma ha tantissimo amore da dare. Lo portiamo dalla mia mamma per farglielo conoscere. Stenta a credere ai suoi occhi ma lui c’è, c’è davvero. È il 25 marzo 2010. Il giorno che, da lì in poi sarà il suo compleanno. Da allora Ronny è con noi. Non ce ne siamo mai separati. Lavoro, vacanze, ricoveri ospedalieri, ospiti a casa. Niente e nessuno ci ha mai impedito di tenerlo con noi. Basta organizzare tutto tenendo conto delle sue esigenze come delle nostre. Ed è più che fattibile se gli si riconosce l’importanza che merita. È della famiglia e non solo per modo di dire ma realmente.

Ronny