Profumo di ortensia e Chanel n. 5

Ortensie

Adoro le ortensie. Le ho sempre adorate fin da quando ero piccola, anche se non conosco molto bene il loro profumo. E anche crescendo sono sempre rimaste tra i miei fiori preferiti. Al punto che le ho volute nell’allestimento floreale del mio matrimonio. Era composto di rose rosse e ortensie bianche. Anche se le mie ortensie preferite sono sempre state quelle rosa, seguite a ruota da quelle azzurre.

Profumo

Vi ho detto delle ortensie perché Lunedì sera mi sono portata a casa un profumo all’ortensia. Era della mamma. Non so se sia ancora utilizzabile perché era lì da un po’. Vedremo. Non è stato facile ma so che papà preferisce che le cose della mamma vengano usate da noi piuttosto che restare lì inutilizzate. Solo che davvero non è affatto semplice prenderle da dove sono e portarle a casa. Togliere le cose da casa di mamma e papà fa cambiare aspetto alle varie stanze, non sono più come le ho sempre viste e a volte è un po’ un colpo. Allora stasera ho cercato di prendere qualcosa tra quello che è ancora in buone condizioni ma senza svuotare troppo le mensole e gli scaffali. Qualche profumo, qualche cosmetico…

Ricordi

In realtà ovviamente non ho bisogno di alcun oggetto per ricordarmi di lei e nemmeno per sentirla vicina. Però, pur nella difficoltà di farlo, tenere qualche oggetto appartenuto a lei mi fa piacere. Che poi, io sto qui a scrivere queste cose ma la voce dentro la mia testa mi chiede perché parlo di lei come se non ci fosse più. Accettazione della realtà: scarsa direi. Incredulità a mille. Mi sembra ancora tutto molto assurdo, insensato, sbagliato anche. Beh, è sbagliato, di questo ho la certezza. Questi mesi che sono passati hanno visto il mio morale andare su e giù peggio che se fossi a bordo delle montagne russe. Ci sono momenti in cui la mancanza ti colpisce come un pugno lasciandoti senza fiato. In altri momenti riesci perfino a sorridere di un ricordo, di una sua frase tipica.

Chanel n. 5

Tra le altre cose ho portato a casa una boccetta di Chanel n. 5. Il suo profumo. Da un po’ lo uso anch’io, da qualche anno. Avevamo in comune la passione per questo profumo e così ora sulla mia mensola del bagno c’è la mia boccetta, più piccola, e la sua, più grande. Davanti c’è quello all’ortensia e dietro c’è un barattolo che mi piace tantissimo da quando ero piccola piccola. Dentro ci stanno quelle cosine da bagno che non si lasciano a vista tipo legamini e mollette… È rovinatino sul bordo del coperchio perché ha più di trent’anni ma io lo trovo sempre splendido. 😍 Sul retro c’è un uomo che scrive… Ma ho sempre preferito lei, troppo bella.

  

Annunci
sunday

Sunday writing… 

Ed eccoci qui, in una Domenica difficile a scrivere un articolo abbastanza difficile. In realtà non so nemmeno io bene cosa scrivere ma voglio comunque farlo. Quello che posso fare è aggiornarvi sul fatto che sono tornata a casa e naturalmente non ne avevo nessuna voglia. L’unico motivo che mi riporta qui al momento è papà. Per il resto sarei potuta rimanere dov’ero, che sarei stata molto meglio. E questo vale anche per mio marito. Stavolta è stata davvero dura tornare, potrei tranquillamente dire che ogni volta è sempre più difficile. Fortunatamente in questo senso la tecnologia ci viene in aiuto facilitandoci il fatto di rimanere in contatto con persone lontane.

sunday
Trieste

In questi dieci giorni di trasferta friulana (ma poi chi ha dato il permesso al tempo di scorrere così in fretta?) sono stata in tanti posti diversi. Di qualcuno vi ho anche già scritto nei post precedenti, di altri ancora no. Ma lo farò prossimamente. Al momento però devo lavorare un pochino anche a un altro progetto che ho in mente. Riguarda sempre l’ambito blog ma anche di questo vi parlerò nei prossimi giorni. Abbiamo un po’ di cosette in sospeso a quanto pare, ma presto saranno svelate e raccontate.

Per ora sto cercando di sistemare tutto ciò che mi serve prima dell’inizio della scuola. Ho fatto un elenco ed è molto molto lungo ma per fortuna ho già praticamente tutto. Vorrei, se possibile, essere un po’ più ordinata quest’anno, anche se rispetto agli anni precedenti sono già molto migliorata, ma c’è ancora un po’ di margine. Vedremo se riesco a stare dietro a tutto.

Parlando di clima invece oggi è tornato un gran caldo, al punto che siamo riusciti a convincere papà ad accendere l’aria condizionata. Il che non è così facile, ma oggi manca davvero l’aria. Anche adesso sono alla presenza costante del ventilatore. Senza sarebbe insostenibile. Non sembra nemmeno fine agosto.

Ok, dopo questo breve aggiornamento che mi serviva più che altro per riprendere i contatti col blog, vi saluto e vi auguro una buona serata.

A domani!!!

Aggiornamenti blu

Buongiorno, anzi buon pomeriggio! Quasi buona sera vista l’ora. È che con questo sole sempre presente e la temperatura che non scende mai non si riesce più a capire che ore sono 😁😁😁. Per fortuna oggi si sta un pochino meglio rispetto ai giorni scorsi, ma io ho pensato bene di stirare e così ho avuto di nuovo tutto il caldo addosso. Furba eh? Va beh, almeno questa volta ho evitato di scottarmi le dita come succede di solito. Quando poi io mi sono stancata ha continuato mio marito a stirare. È troppo bravo. 😍

n015s0409a

Allora, che fate in questa calda vigilia di Ferragosto? Organizzate la grigliata per domani? Bravi, fate benissimo! Noi invece domani pranzo fuori con papà. Ha detto che siccome è festa si esce, perfetto, noi eseguiamo! 😂😂 A tal proposito ieri siamo riusciti a trovare la borsa che cercavo. Di solito non abbino borsa e scarpe, non mi piace, non amo gli abbinamenti in generale (anche il classico vestito/smalto cerco sempre di evitarlo). In questo caso però avendo un vestito di un colore e le scarpe di un altro non potevo avere una borsa ancora diversa, è ferragosto non carnevale. Quindi borsa blu cercasi, ma doveva stare bene con le scarpe, non essere troppo grande e possibilmente economica. Trovata con tutte queste caratteristiche! Mi piace molto! P10 Fatto questo, siamo andati al negozio della Wind per informarci su un’offerta che avevo ricevuto via sms e abbiamo deciso di accettarla, per cui ora abbiamo entrambi un Huawei P10, dal quale vi sto scrivendo. Devo ancora imparare a conoscerlo bene ma posso già dire che è molto bello!

Che altro dirvi, la dieta prosegue, per ora con apprezzabili risultati, anche se è solo un settimana ma va bene, l’importante è riuscire a portarla avanti nelle varie situazioni. Vi aggiornerò man mano. Se volete saperne di più sul programma che sto seguendo andate sul sito del Logo_Diet_Training (2) oppure qui.

Prima di salutarvi, restando in tema dieta, vi racconto quel progetto che mio marito ha realizzato con il dott. Gianluca Tognon, nutrizionista che ha creato il piano dietetico che seguiamo (il Diet Training che vi ho citato sopra). Scegliendo tra le ricette del blog di Ivan hanno creato un bel menù gustoso e leggero per Ferragosto, per mangiare bene ma senza vanificare i risultati ottenuti da una dieta o semplicemente per chi non vuole esagerare. Potete vederlo qui. Date un’occhiata!

Ora vi saluto che mi aspetta lo shampoo e poi la cena da papà. Buona serata a voi!!!

Ernest e Celestine

Buonasera! La giornata volge al termine e io sto guardando “Il segreto”. Però… Vi racconto cosa ho comprato oggi a Scalo Milano.

Ivan cercava un quaderno per segnare le sue ricette (che potete trovare anche qui) quindi siamo andati alla Feltrinelli. Non c’era quello che cercavamo, allora ci siamo messi a curiosare un po’ tra gli scaffali. Siamo entrambi appassionati di libri per cui una Feltrinelli per noi è un luogo meraviglioso. Mentre sbirciavamo libri a caso qui e là, mi imbatto in un libro di Daniel Pennac. Eccolo.

Ci sono rimasta a bocca aperta. I nomi dei miei genitori sono Ernesto e Celestina. Non sono proprio nomi comunissimi, soprattutto forse quello della mamma, quindi trovarli così, insieme… Non me lo aspettavo proprio😍. Serve dire che l’ho comprato? Immagino di no. (Ormai un po’ mi conoscete.) È stato bellissimo. 😊 Comunque, non abbiamo trovato ciò che cercavamo quindi usciti dalla Feltrinelli siamo andati nel negozio della Moleskine.

Un altro luogo “difficile” in cui ci piace praticamente tutto. Qui naturalmente abbiamo trovato il quaderno per le ricette.

In più, anche grazie all’aiuto della commessa estremamente gentile, ho preso un quaderno per le foto dei viaggi. È bellissimo. Adesso che ho una macchina fotografica seria, mi piacerebbe tenere traccia dei nostri viaggi. Purtroppo non abbiamo la possibilità di viaggiare quanto vorremmo, però mi piace l’idea di conservare un ricordo anche cartaceo dei luoghi che più ci piacciono o che sono più significativi per noi. Personalmente ne ho già in mente almeno un paio che non potranno mancare. Ecco il mio fantastico acquisto.

In compenso non siamo andati al Motorock ma la giornata è stata perfetta così e inoltre stiamo comunque sentendo la musica e il rombo dei motori delle moto, basta tenere la finestra aperta… 😀😀😀. A parte tutto è un raduno con una piacevolissima atmosfera.

Bene, non mi resta che augurarvi una buona serata!! A domani!! 😘

Montagna, libri, moto, torte.

Ok, prima di crollare addormentata scrivo un po’. Mi piace la scrittura serale. Oggi è stata una giornata molto tranquilla nella prima parte, un po’ più “indaffarata” nella seconda.

Stamattina sono riuscita a dormire un po’, ma mi addormento sempre talmente tardi che l’effetto del sonno è in parte vanificato. Pazienza. Sono sempre stata un po’ by night, e poi la mattina non è mai ora di alzarsi. Così è anche in questo periodo anzi, soprattutto in questo periodo in cui non ho una sveglia puntata al mattino. Con la scusa del “tanto poi posso dormire” tiro tardi… E la mattina ho sonno.

Detto tra noi, dovrei anche riprendere a leggere; ora che ho tempo non lo faccio mai. Ho un libro sul comodino da mesi, non è da me. Non è affatto da me. Le prime tre volte che ho iniziato a leggerlo non ci ho capito niente e quindi lo piantavo lì il che, com’è noto, non aiuta nella comprensione. Poi, visto che avevo letto davvero poco, lo riprendevo da capo. Ma nulla. E dire che non è un trattato di fisica, è un romanzetto che ho pagato tre euro al mare l’anno scorso. Probabilmente l’ho iniziato nel periodo sbagliato. Comunque, qualche notte fa l’ho ripreso e… capivo mentre leggevo. Quindi stasera quando mi metto a letto andrò avanti.

Tornando a noi, dopo aver pranzato non ho fatto molto, il marito è andato a tagliare i capelli, così è ancora più bello, io nel frattempo ho stirato e… udite udite… sono anche riuscita a scottarmi con il vapore. Sono troppo la numero 1 eh? Fantastica. Va beh… Tornato lui siamo andati a ritirare la sua macchina dal meccanico, sí, di nuovo. Giusto per spendere qualcosina, se no non avrei saputo più dove mettere i soldi… 😒😒😒

Via di lì siamo passati da papà e poi a fare una breve spesina pro torta. Sabato abbiamo una cena e quindi ci siamo attrezzati per il dolce. Tra l’altro alla Bennet abbiamo incontrato le persone da cui andremo a mangiare perciò prima abbiamo chiacchierato un po’ tranquillamente, poi abbiamo fatto la spesa, sia noi che loro, cercando di mantenere segreto ciò che c’era nei rispettivi carrelli. Ahahahahah carino!

Finita la spesa siamo tornati a casa ed erano quasi le 20. Ops!

Dopo cena, ovviamente oltre ad aver scritto sul blog ovviamente, ho intenzione di cercare qualche posto per una minivacanzina in montagna che vorremmo fare in Agosto. Purtroppo non ne so molto avendo sempre preferito il mare, ma sto cercando e vediamo se viene fuori qualcosa di interessante. Naturalmente con il cane. Forse per me è scontato ma senza di lui non si va da nessuna parte.

mountain-landscape-196744_960_720

Prima di salutarvi una chicca… qui da noi è in corso il Motorock, un raduno motociclistico degli Hell’s Angel’s di Cremona. Ormai sono circa tre anni che lo fanno ed è davvero carino, molto probabilmente domani sera ci faremo un giretto.

Ok ora vi saluto augurandovi come sempre una buona notte!!!

Ps: Abbiamo visto oggi l’ultima puntata di The good wife. Non commento. Ora abbiamo iniziato un’altra serie. Ozark. Vi saprò dire. Baciiiii!

Ricordi di vacanze al mare

Quando ero piccola abbiamo quasi sempre trascorso le vacanze al mare. La mamma amava il mare, anch’io lo amavo ed è tuttora così. Avrò preso da lei anche questo. Ne sono felice.

download (1)

Abbiamo visitato tanti posti meravigliosi. Tropea in Calabria, Baia Chia in Sardegna oltre a Pula e Costa Rei, Torre dell’Orso in Puglia, e poi sempre in Puglia Trani, Lecce Torre Sant’Andrea e quasi tutti i dintorni. Ho tanti ricordi indelebili. Ero piccola e non sono una maga della memoria in generale ma certe cose non si possono cancellare. A Torre dell’Orso tutti andavano al mare a piedi (era vicinissimo a casa), io e papà andavamo in macchina facendo tutto un altro giro per portare ombrelloni, sdraio, giochi ecc… Bellissimi quei giri solo nostri. Mi sentivo una privilegiata e lo ero. Parcheggiavamo in alto e poi scendevamo in spiaggia lungo un sentiero abbastanza ripido. Ma eravamo noi due ed era bello soprattutto per questo. Arrivati giù si sistemava il tutto, in fondo alla spiaggia dove c’era meno gente e papà si sistemava all’ombra a leggere il giornale. Ecco la sua idea di spiaggia. 😀😀😀

Spiaggia_di_Punta_Prosciutto

In inverno mi piace sedermi e osservare il mare anche se fa freddo. In fondo fa freddo anche qui perciò… sempre meglio al mare. In estate beh… Stare stesa al sole, poi un bagnetto, poi di nuovo sole, un altro bagnetto… Insomma si alternano le cose. Mi piace anche passeggiare sulla sabbia se non c’è troppa gente. Comunque è proprio l’atmosfera del mare che mi rilassa e mi rende felice.

Ho anche qualche ricordo di vacanza in montagna ma non erano mai le uniche. La base era il mare poi, se c’erano le possibilità e le condizioni si faceva un giretto in montagna. Ma non erano “le vacanze”.

Adesso ho voglia di vacanze, anche se non riusciremo a fare quel viaggio che immaginavamo con la mamma ma non importa, lei troverà il modo di esserci comunque. Non ha importanza il luogo. Lei ci sarà. Un po’ di mare vorrei davvero vederlo. Spero tanto di riuscire nonostante tutti i casini…

woman-686573_960_720