San Valentino con te

San Valentino con te

Questo articolo è per augurare un buon San Valentino alla persona più importante della mia vita. Non so se si usa ancora farlo visto che, ormai da un po’ di tempo, va di moda l’acidità di chi dice che si deve amare tutti i giorni, che non serve una festa apposta e altre banalità del genere. Non importa. A me questa festa piace. A noi piace. E molto.

Amarsi ogni giorno

Noi ci amiamo ogni giorno, ogni notte, ogni minuto. Ci amiamo quando succedono cose meravigliose e quando ci cadono addosso terribili tragedie. Ci amiamo con i cuori traboccanti di felicità o con gli stessi cuori a pezzi. Ci amiamo nella paura di perdere tutto da un secondo all’altro. Ci amiamo nella tranquillità dei giorni normali che si susseguono e sembrano uno identico all’altro e invece no. Non lo sono mai perché ognuno ha sempre una sua particolarità.

Scegliere di amarsi

E amarci, per noi, vuol dire esserci sempre l’uno per l’altra, ma non solo. È esserci in un certo modo. Scegliere di esserci. Continuare a sceglierlo giorno dopo giorno e non perché si indossa un anello al dito, non perché c’è un contratto depositato negli archivi della chiesa e negli uffici comunali. Scegliere di stare insieme perché questo è la nostra salvezza e la nostra forza davanti a tutto e tutti. Tutto il resto è conseguenza. Deriva tutto da questo e non il contrario.

Di noi…

A volte mi sento strana perché più di una volta mi sono trovata a riflettere sul fatto che i momenti difficili che abbiamo passato, e non sono stati pochi, non sono mai dipesi da noi. Ogni volta che ci troviamo in difficoltà è sempre a causa di qualche situazione più grande di noi e che, soprattutto, è al di fuori della coppia. Io non ricordo, tra noi e nella nostra storia, litigi dovuti a noi stessi. Non ricordo litigi in realtà. Mi dispiace per chi pensa che l’amore sia litigare, discutere, mandarsi a quel paese, magari restare insieme tradendosi più volte, ma l’importante è che da fuori sembri tutto perfetto. Noi non c’entriamo niente con tutto questo. E il merito di ciò, senza alcun dubbio è tuo. Perché sei così speciale che nessun altro regge il confronto con te. Non c’è nemmeno un confronto da reggere, non si pone proprio la questione.

Ci credo fino in fondo

Quest’anno avrei voluto farti un regalo, vorrei ancora fartelo ma non so se sarà possibile. Io ci sto provando con tutta me stessa, e sai che per quanto dipende da me non mi tirerò indietro. Ho un carattere difficile, molto forte su alcune cose, molto fragile su altre, ma sai che non mi arrendo mai, che come dice la tua cara Ambrosia che ammiri tanto (ironia mode on)

“Vivo ogni secondo come l’ultimo secondo
Credo in poche cose ma ci credo fino in fondo
Amo irresponsabilmente tanto che non riesco a smettere
Sinceramente… io rifarei tutto…”

Uso le sue parole perché mi descrivono perfettamente e tu lo sai. Tu che sei una di quelle poche cose in cui credo ma fino in fondo. Tu che non riesco a smettere di amare e non ci ho nemmeno mai provato né ci proverò mai.

Per te

Questo incasinato articolo è per te. Non ho la possibilità di farti fisicamente un regalo ma almeno questo te lo dovevo e l’ho fatto col cuore.

Ti amo mio amore di ogni giorno, soprattutto di oggi.

20620928_1785726758123290_4250402558900987316_n

Annunci

Ricordi di… viaggio di nozze

Ricordi di viaggio

In questi giorni difficili (l’anniversario della scomparsa della mamma e altri pensieri…) avevo bisogno di bellezza e di positività. Così ho condiviso su Instagram un paio di foto del giorno del mio matrimonio. Il giorno più bello, si usa dire, e per me è stato proprio così. Perfetto e indimenticabile. Ricordi di viaggio quindi.

Parigi

Ieri e oggi invece ho condiviso due foto del viaggio di nozze. Parigi. Un luogo che ho sempre sognato e amato, prima ancora di andarci. Una città che ho evitato, volutamente, per trent’anni, per andarci in viaggio di nozze. E così è stato. Un classico, ne sono consapevole, ma io sono molto classica in effetti, in questo e in molte altre cose.

Meraviglie parigine

Naturalmente non sono stata minimamente delusa da quella che è sempre stata la città dei miei sogni. Purtroppo restarci solo quattro giorni è estremamente limitante, ma il resto del viaggio lo abbiamo passato girando tra i vari castelli della Loira (e non è assolutamente vero che dopo un po’ sono tutti uguali anzi sono meravigliosamente tutti diversi e spettacolari ognuno a modo suo) quindi avevamo solo quei pochi giorni per vederla. Beh, sono bastati per restarne totalmente affascinata. qualcosa siamo riusciti a vedere e non c’è niente che non ci sia piaciuto. Il Louvre, il Sacre Coeur, il quartiere di Montmartre, gli Champs-Élysées, l’immancabile Torre Eiffel, su cui sono riuscita a salire nonostante io soffra di vertigini, e tutto il resto…

La Valle della Loira

Ma altrettanto bello è stato semplicemente camminare per le vie, tra la gente, i negozi, i giardini… L’atmosfera di Parigi non c’è in nessun’altro posto… Mi piacerebbe molto tornarci e sicuramente succederà. La restante parte del viaggio, passata come dicevo visitando alcuni dei vari castelli della valle della Loira, è stata altrettanto meravigliosa. Naturalmente non li abbiamo visti tutti ma quelli che abbiamo visto sono stati indimenticabili. Abbiamo fatto migliaia di foto, non è un modo di dire, sono state davvero migliaia, e riguardarle a distanza di qualche anno è stupendo ma nessuna foto, nemmeno quella meglio riuscita, può rendere pienamente giustizia a quelle costruzioni meravigliose. Il mio preferito? Assolutamente Chambord! Anche li ci tornerò appena possibile e poi vorrei andare in Provenza, che ho visitato solo una volta in gita scolastica e invece ora voglio assolutamente condividerla con mio marito, ma questa è un’altra storia… Al prossimo viaggio… 😉

ricordi

Montagna, libri, moto, torte.

Ok, prima di crollare addormentata scrivo un po’. Mi piace la scrittura serale. Oggi è stata una giornata molto tranquilla nella prima parte, un po’ più “indaffarata” nella seconda.

Stamattina sono riuscita a dormire un po’, ma mi addormento sempre talmente tardi che l’effetto del sonno è in parte vanificato. Pazienza. Sono sempre stata un po’ by night, e poi la mattina non è mai ora di alzarsi. Così è anche in questo periodo anzi, soprattutto in questo periodo in cui non ho una sveglia puntata al mattino. Con la scusa del “tanto poi posso dormire” tiro tardi… E la mattina ho sonno.

Detto tra noi, dovrei anche riprendere a leggere; ora che ho tempo non lo faccio mai. Ho un libro sul comodino da mesi, non è da me. Non è affatto da me. Le prime tre volte che ho iniziato a leggerlo non ci ho capito niente e quindi lo piantavo lì il che, com’è noto, non aiuta nella comprensione. Poi, visto che avevo letto davvero poco, lo riprendevo da capo. Ma nulla. E dire che non è un trattato di fisica, è un romanzetto che ho pagato tre euro al mare l’anno scorso. Probabilmente l’ho iniziato nel periodo sbagliato. Comunque, qualche notte fa l’ho ripreso e… capivo mentre leggevo. Quindi stasera quando mi metto a letto andrò avanti.

Tornando a noi, dopo aver pranzato non ho fatto molto, il marito è andato a tagliare i capelli, così è ancora più bello, io nel frattempo ho stirato e… udite udite… sono anche riuscita a scottarmi con il vapore. Sono troppo la numero 1 eh? Fantastica. Va beh… Tornato lui siamo andati a ritirare la sua macchina dal meccanico, sí, di nuovo. Giusto per spendere qualcosina, se no non avrei saputo più dove mettere i soldi… 😒😒😒

Via di lì siamo passati da papà e poi a fare una breve spesina pro torta. Sabato abbiamo una cena e quindi ci siamo attrezzati per il dolce. Tra l’altro alla Bennet abbiamo incontrato le persone da cui andremo a mangiare perciò prima abbiamo chiacchierato un po’ tranquillamente, poi abbiamo fatto la spesa, sia noi che loro, cercando di mantenere segreto ciò che c’era nei rispettivi carrelli. Ahahahahah carino!

Finita la spesa siamo tornati a casa ed erano quasi le 20. Ops!

Dopo cena, ovviamente oltre ad aver scritto sul blog ovviamente, ho intenzione di cercare qualche posto per una minivacanzina in montagna che vorremmo fare in Agosto. Purtroppo non ne so molto avendo sempre preferito il mare, ma sto cercando e vediamo se viene fuori qualcosa di interessante. Naturalmente con il cane. Forse per me è scontato ma senza di lui non si va da nessuna parte.

mountain-landscape-196744_960_720

Prima di salutarvi una chicca… qui da noi è in corso il Motorock, un raduno motociclistico degli Hell’s Angel’s di Cremona. Ormai sono circa tre anni che lo fanno ed è davvero carino, molto probabilmente domani sera ci faremo un giretto.

Ok ora vi saluto augurandovi come sempre una buona notte!!!

Ps: Abbiamo visto oggi l’ultima puntata di The good wife. Non commento. Ora abbiamo iniziato un’altra serie. Ozark. Vi saprò dire. Baciiiii!

Amore… un giorno speciale 

Questo post non posso che intitolarlo così, perché è dedicato alla persona che, per me, rappresenta l’amore nel modo perfetto.

All’uomo che da 8 anni rende la mia vita infinitamente migliore. Potrei fare un elenco delle sue qualità ma sarebbe lunghissimo, dovrei scrivere per sempre e avrei anche altri progetti per il futuro. 😅

27 giugno 2009

18659_101706626525320_4865217_n

18659_101706629858653_3906669_n

Erano 8 anni fa, il 2009, quando il nostro sogno si è realizzato. Non ci credevo, mi sembrava troppo bello per essere vero, ma era vero. Mi sembra troppo bello anche ora. ❤️ Ed è ancora vero. Ne abbiamo passate un bel po’ prima di poter stare insieme serenamente. Intromissioni, paure, bugie (non nostre)… Però, ci siamo riusciti. Non ero nervosa, nè agitata, solo impaziente che la nostra vita insieme cominciasse! Sapevo che sarebbe stata meravigliosa… 💟

L’uomo ideale

24153_114153635280619_59139_n 132769_190088617684675_529128_o

Ho sempre avuto ben chiaro in mente come era il mio uomo ideale. Per questo quando ho conosciuto lui, non ci potevo credere, era esattamente così e più lo conoscevo più ne ero convinta. Ne sono ancora più convinta oggi. Ed è solo grazie a lui se ho potuto affrontare e superare i danni che la vita ci ha inflitto e che fanno tanto male ancora oggi. Ma siamo qui, ancora insieme, più uniti che mai. Non ci servono scuse, alibi, giustificazioni. Il nostro rapporto si basa su altro.

165576_187970987898883_3259177_n   188948_205045032858145_4106212_n

267485_2237298778810_5892940_n  527502_411842415511738_1475374401_n

Quest’anno non ho la possibilità di potergli fare un vero e proprio regalo di anniversario, anche se lo meriterebbe pienamente, ma almeno una cenetta carina ho provato a prepararla. Sperando che non rientri troppo tardi.

580773_486867298009249_1287081590_n

303834_282459191783395_482388569_n

 

È uno degli aspetti peggiori del nuovo lavoro, quello che pesa di più a lui e a me. Ma non importa. A qualunque ora rientri io e il ciccione peloso siamo qui ad aspettarlo per goderci almeno una seratina tranquilla insieme. Questo è ciò che conta di più.

301736_411839395512040_2000738655_n

Auguri a noi, di continuare così, a esserci l’uno per l’altra qualsiasi cosa accada, come è stato per questi 8 anni… Grazie per i nostri momenti felici…

549103_530653446963967_651008493_n

318423_282452878450693_92661031_n 1523213_763491893680120_1388081678_o18157791_1664642980231669_1739724344336989367_n