Water day

Oggi giornata relativamente tranquilla. Non un vero e proprio lake day ma comunque un po’ un water day.

Acqua

Avrete capito che mi piacciono i posti con acqua, dolce o salata non importa. Che sia mare o che si tratti di laghi, fiumi, torrenti, cascate… L’acqua mi piace. Mi piace stare a guardarla e, ovviamente, mi piace fotografarla. Non so perché sia così dato che non so nemmeno nuotare, ma tant’è. Quindi oggi water day. Parentesi: in effetti avevo provato a frequentare un corso di nuoto con la mamma quando ero piccola ma con risultati praticamente nulli. Né io né lei abbiamo mai imparato a nuotare. Chiusa parentesi.

La nostra giornata

Tanto per cominciare siamo andati a pranzo in un fantastico posto a Gemona del Friuli. Se siete in zona ve lo consiglio assolutamente. Si chiama Aghegole e vale sicuramente una visita, anzi più di una. Abbiamo iniziato con uno squisito tortino ai funghi con capesante per continuare con crema di zucchine con gamberi (io) e torchietti con melanzane e ricotta salata (mio marito, la zia e un’amica) e abbiamo terminato con gli strepitosi dolci tra cui un crumble di mele e prugne, tiramisù classico, tiramisù al limone (buonissimo!!) e semifreddo alla pesca. Deliziosi. Dopo questo pranzo siamo andati con la nostra amica e i suoi cani, due meravigliosi esemplari di pastore belga, in un campo che ha lei per farli correre liberamente, nel frattempo giocavamo a Scarabeo e io ovviamente… ho perso! Come sempre. Io e lo Scarabeo non siamo propriamente amici. Dopo questa pausa, durante la quale ho anche potuto ammirare delle meravigliose cince, siamo andati al fiume Fella, dove ora scorre poca acqua ma che rimane sempre un bellissimo posto. Sì, certo che poi vi posto le immagini, tra l’altro scattate tutte col telefono. Nel tragitto verso casa ci siamo poi fermati ad ammirare il lago di Cavazzo, il più esteso lago del Friuli che occupa ben tre comuni della regione: Cavazzo carnico, Bordano e Trasaghis. Vi anticipo che di Bordano sentirete parlare ancora nel mio blog nei giorni a venire. 😉 Infine, giunti a casa, cena tutti insieme e adesso eccomi qui a scrivere.

Belle persone

Una menzione in questo articolo, seppur dedicato al mio water day la merita assolutamente una persona, una collega, che dopo che non ci sentivamo da diversi anni, e pur non essendo registrata su Facebook, ha trovato il modo di rimettersi in contatto con me tramite una conoscenza comune, per sapere come stavo dopo quanto successo con Aurora. Mi ha fatto molto molto piacere sentirla dopo tanto tempo e sono davvero commossa e felice di essere rimasta nel suo cuore fino a questo punto. Le persone come lei mi restituiscono la fiducia negli altri, cosa che per me non è affatto scontata. So che leggerà, quindi la ringrazio pubblicamente del suo gesto. Mi ha fatto un enorme piacere e mi ha fatto bene.

Ps: L’articolo l’ho scritto in compagnia. Guardate… 🙂 Una bella falenetta…

 

 

Lake day

Lake Day. Oggi tour di laghi. Braies, in Trentino e Misurina, in Veneto. 12 ore di gita.

Partiti di casa verso le 9.15, ci siamo messi in macchina per dirigerci verso il primo lago in programma, quello di Braies in Trentino, provincia di Bolzano. Durante il percorso abbiamo fatto una pausa fermandoci a Sappada (BL) per vedere dei bellissimi cerbiatti che stavano in una grande area recintata Erano bellissimi, piccoli e meno piccoli. Così anche il cane ha potuto bere e sgranchirsi le gambe dopo la strada in macchina. Lui non ama molto viaggiare in auto, soprattutto se la velocità è inferiore ai 100 km/h. Un cane da corsa… si certo, scarrozzato, perché se deve correre lui anche no, grazie!

Ecco i cerbiattini

Ecco il cane.

A voi cogliere la dura vita di questo cane.

Braies

Ripresa la strada ci siamo fermati a pranzo e il cane si è pappato un canederlo allo speck, poverino, che vita da cani… Infine, abbiamo raggiunto il lago di Braies. Meraviglioso. C’era tantissima gente, però siamo riusciti lo stesso ad ammirare lo splendore di questo luogo e a scattare diverse fotografie. Purtroppo il sole non era molto presente ma i colori del lago non ne hanno minimamente risentito. Non abbiamo completato il giro del lago perché avendo intenzione di vedere anche quello di Misurina si sarebbe fatto troppo tardi, però ci è piaciuto veramente tanto. Di sicuro ci torneremo, magari non nella settimana di Ferragosto. Qui anche Ronny ha camminato un bel po’ e prima di andare via si è spinto fino a mettere le zampe nell’acqua, gran passo per lui che non ne è particolarmente amante.

Misurina

Ripresa l’auto ci siamo spostati verso Misurina, lasciando il Trentino per tornare verso il Veneto. Un lago di dimensioni più contenute ma altrettanto bello. Qui siamo riusciti a fare tutto il giro perché c’erano molte meno persone. Anche qui il ciccione fulvo chiaro, alias Ronny, si è fatto tutto il giro del lago con qualche puciatina di zampe nell’acqua che era veramente molto trasparente e pulita. Io, dal canto mio ho fatto tutto il giro del lago chiacchierando con il mio fantastico cognato che vedo sempre troppo poco ma che è davvero adorabile. A seguire vi metto qualche immagine, non del cognato anche se sarebbe un bel vedere 😉 intendevo immagini del lago eheheheh spiacente per le lettrici donne…. Vi dico anche che mentre tornavamo verso la macchina abbiamo visto uno splendido pezzettino di arcobaleno, che ho prontamente osservato con occhi a cuore come sempre mi succede. Del resto è anche parte del nome del mio blog, proprio perché mi affascina sempre tanto.

Rientrati, abbiamo cenato e ci tenevo a scrivere questo pezzo per fissare ancora di più nella memoria momenti speciali di questa giornata.

Buonanotteeeeeee!

 

Viaggi e viaggi, farfalle e laghi

Argomento viaggi

Si parla di viaggi oggi. No non è uno scioglilingua. Comunque, è agosto, è estate, tempo di vacanze, o di semplici gite fuoriporta, quindi l’argomento viaggi ci sta.

Smartbox

Noi amiamo viaggiare, anche se non sempre possiamo andare dove vorremmo, soprattutto per ragioni economiche. Però quando possiamo e riusciamo a organizzarci ci piace farlo. Un po’ ci ha aiutato anche l’invenzione delle Smartbox, piccoli pacchetti prepagati, a disposizione di tutte le tasche, che permettono di evadere un pochino dalla routine senza che il conto in banca ne risenta in modo eccessivo. Anzi se dovete fare un regalo, ci sono tantissime idee per tutti i gusti. E qui scatta il “Ma sei pagata da Smartbox per dire tutte ‘ste cose?” Ecco… No! Ma va beh, mi baso sulla mia esperienza personale di viaggi.

In Friuli

Tornando all’argomento base dell’articolo: ora sono in viaggio. Vi scrivo da quella meravigliosa regione che è il Friuli Venezia Giulia. Sì, ve ne ho già parlato, qui e qui, perché abbiamo dei parenti qui che gentilmente ogni tanto (appena possiamo) ci ospitano e quindi ci veniamo sempre con gran piacere. Per amor di precisione mi trovo a San Daniele, in provincia di Udine. Come sicuramente sapete, questo è un posto che amo molto, in primis per le persone che ci vivono, poi per i paesaggi meravigliosi e di qualsiasi tipo e infine, ma non in ordine di importanza, per l’atmosfera rilassante e serena che ci si respira.  Appena arrivo qui comincio a star bene e riesco a mettere da parte, almeno per un po’ le varie sfighe quotidiane, grandi o piccole che siano. Quantomeno, parlando di quelle grandi grandi, riesco quasi a conviverci e a non esserne sopraffatta, come spesso accade invece a casa, soprattutto ultimamente. Ecco, qui riesco a trovare la pace interiore che sovente altrove latita.

Una stupenda accoglienza

Vi ho parlato del mio legame con le farfalle, in un precedente articolo, bene, appena arrivati qui, non avevamo ancora scaricato le valigie dalla macchina, che ci è passata sopra la testa una svolazzante macaone in tutto il suo splendore.

Macaone

Meravigliosa. E io, emozionata come sempre, sono rimasta a guardarla col naso all’insù. Poco dopo, durante il pranzo, ha fatto la sua comparsa anche una bellissima Podalirio, altra farfalla che adoro.

podalirio

Direi che la vacanza comincia sotto i migliori auspici. Non siamo soli.

Ora vi saluto che, a proposito di viaggi, vado a fare un giro a un laghetto qui vicino. Descrizione e foto prossimamente…. 🙂

Ciaoooooooo! Buon pomeriggio!

Aggiornamenti blu

Buongiorno, anzi buon pomeriggio! Quasi buona sera vista l’ora. È che con questo sole sempre presente e la temperatura che non scende mai non si riesce più a capire che ore sono 😁😁😁. Per fortuna oggi si sta un pochino meglio rispetto ai giorni scorsi, ma io ho pensato bene di stirare e così ho avuto di nuovo tutto il caldo addosso. Furba eh? Va beh, almeno questa volta ho evitato di scottarmi le dita come succede di solito. Quando poi io mi sono stancata ha continuato mio marito a stirare. È troppo bravo. 😍

n015s0409a

Allora, che fate in questa calda vigilia di Ferragosto? Organizzate la grigliata per domani? Bravi, fate benissimo! Noi invece domani pranzo fuori con papà. Ha detto che siccome è festa si esce, perfetto, noi eseguiamo! 😂😂 A tal proposito ieri siamo riusciti a trovare la borsa che cercavo. Di solito non abbino borsa e scarpe, non mi piace, non amo gli abbinamenti in generale (anche il classico vestito/smalto cerco sempre di evitarlo). In questo caso però avendo un vestito di un colore e le scarpe di un altro non potevo avere una borsa ancora diversa, è ferragosto non carnevale. Quindi borsa blu cercasi, ma doveva stare bene con le scarpe, non essere troppo grande e possibilmente economica. Trovata con tutte queste caratteristiche! Mi piace molto! P10 Fatto questo, siamo andati al negozio della Wind per informarci su un’offerta che avevo ricevuto via sms e abbiamo deciso di accettarla, per cui ora abbiamo entrambi un Huawei P10, dal quale vi sto scrivendo. Devo ancora imparare a conoscerlo bene ma posso già dire che è molto bello!

Che altro dirvi, la dieta prosegue, per ora con apprezzabili risultati, anche se è solo un settimana ma va bene, l’importante è riuscire a portarla avanti nelle varie situazioni. Vi aggiornerò man mano. Se volete saperne di più sul programma che sto seguendo andate sul sito del Logo_Diet_Training (2) oppure qui.

Prima di salutarvi, restando in tema dieta, vi racconto quel progetto che mio marito ha realizzato con il dott. Gianluca Tognon, nutrizionista che ha creato il piano dietetico che seguiamo (il Diet Training che vi ho citato sopra). Scegliendo tra le ricette del blog di Ivan hanno creato un bel menù gustoso e leggero per Ferragosto, per mangiare bene ma senza vanificare i risultati ottenuti da una dieta o semplicemente per chi non vuole esagerare. Potete vederlo qui. Date un’occhiata!

Ora vi saluto che mi aspetta lo shampoo e poi la cena da papà. Buona serata a voi!!!

Dimagrire in bellezza: rosso Swarovski e sorbetto alla pesca

Semiautunno mode on

(adoro questa immagine, presa dal web)

Buongiorno a tutti, in questo semifresco pomeriggio, rieccomi qui a scrivervi. Stamattina non ero a casa ma ora non rinuncio al mio momento di scrittura, mi piace molto e mi fa star bene. Quanto alla temperatura, devo ammettere che stanotte avevo un bel po’ di freddo. Nonostante indossassi il pigiama e fossi coperta con lenzuolo e copertina leggera, i piedi sono rimasti gelati finché non mi sono addormentata. Ok è agosto, ma se fa freddo… Fa freddo. E io odio il freddo, che è peggio! Oggi il sole è abbastanza caldo, ma si sta bene e si può restare tranquillamente senza ventilatore. E ho i calzini.

Rosso Swarovski


Stamattina era il momento dell’estetista. Le unghie verdi con i cuoricini non ci sono più e ora abbiamo messo un bellissimo rosso, con tanto di brillantino Swarovski. Mi piace molto. Lei, del resto, è molto brava. Veramente in quel centro estetico sono tutte molto brave e professionali, se vai lì puoi star sicuro che il risultato sarà di ottimo livello. È un po’ lontano da casa mia ma mi trovo talmente bene che non ci penso nemmeno a cambiare. Se siete della zona “Estetica Gae” a Castiglione d’Adda. Sono davvero il 🔝.

Sorbetto alla pesca senza zucchero

Restando in tema dieta, tornati dall’estetista, dopo pranzo mio marito ha preparato il sorbetto alla pesca. Devo dire che è assolutamente dietetico dato che contiene solo pesche e acqua, però, cosa fondamentale, è davvero buonissimo e semplice da preparare. E siccome sono molto gentile vi metto il link a cui potrete trovare la ricetta e la spiegazione di come prepararlo: qui. Se ci provate poi ditemi come vi sembra. Aspetto i vostri pareri. Nel frattempo vi lascio qui una foto. Non è carino? E’ un’ottima idea per Ferragosto ad esempio, se siete con amici questa è una ricetta semplice ma dal risultato ottimo!

Ora vi saluto, augurando a tutti un buon pomeriggio…. Ciaooooo!!!

Dimagrire… bevendo?

Dieta in corso? Ok, anche qui è così. Quindi, quale scelta migliore se non andare a cena con un nutrizionista?

Logo_Diet_Training (2)

Non sto scherzando. L’abbiamo fatto davvero. Naturalmente è anche un carissimo amico, mio e di mio marito. Sono certa di aver già parlato di lui in questo blog, probabilmente quando ho raccontato di come io e Ivan ci siamo conosciuti. Sì, perché è stato lui l’artefice della nostra conoscenza. Comunque, abbiamo deciso di seguire il suo programma di dieta, quindi ci siamo incontrati, in primis per il piacere di vederci naturalmente, e poi anche per parlare del programma. Voi potete trovarlo qui. È economico e molto ben fatto a mio parere. Se volete dimagrire… Ve lo consiglio.

tabletlt_450x340

Ad ogni modo torniamo a noi e a questa serata. Abbiamo cenato fuori, qui in paese da noi c’è un posto molto carino, perciò per una sera niente macchina, siamo andati a piedi. Fa un bel freschino oggi quindi la passeggiatina ci stava bene. Durante la cena abbiamo parlato un po’ della dieta, sistemata in base alle nostre esigenze, e del blog di cucina di mio marito. I due hanno avuto un’idea che speriamo si realizzi perché è carina. Vi aggiornerò.

Dopo cena ci siamo trasferiti a casa nostra e abbiamo avuto la fantastica idea di fare un esperimento dietetico. 😆😆😆 L’idea era quella di gasare con il Soda stream, una tisana dell’Erbolario fredda. Perché? Per avere una sorta di bibita gassata fresca, non calorica, tranquillamente bevibile rispettando la dieta. Quindi:

  1. Fai la tisana
  2. La fai raffreddare
  3. La metti in freezer
  4. La gasi
  5. L’assaggi

Allora, il primo punto va via liscio. Il secondo anche. Il terzo abbastanza. Nel senso che continuavamo ad aprire il freezer per vedere se fosse fredda. Tre adulti e l’incapacità di aspettare. Il quarto punto… Beh, l’ho gasata come faccio con l’acqua… Pessima idea. Ha schizzato ovunque. E siccome avevamo scelto la tisana ai frutti rossi, sembrava avessi ucciso qualcuno in cucina. Gocce rosse ovunque. Fantastico no? No. 😒😒😒 Alla fine comunque l’ho anche assaggiata e… Non mi piace. È molto meglio non gasata secondo me. Va beh, ci abbiamo provato.

Prossimamente la farò non gasata perché, al naturale diciamo, è davvero buonina. Anche per non bere sempre e solo acqua.

Dai vi ho dato un po’ di spunti dimagranti stasera… 😀😀

Buonanotte!!!

“San Lorenzo… facciamo un patto”

Serata di San Lorenzo, serata di stelle cadenti, di occhi al cielo, di testa tra le mani, di cuore tra le nuvole.

Occhi al cielo

Occhi al cielo di chi non vuole perdere la speranza, di chi si aggrappa anche alle lacrime di un Santo lontano per realizzare qualcuno dei propri sogni. Che sì, volere è potere, ma fino a un certo punto. Superato quel punto la speranza non guasta. E allora, ecco che si diventa amici di improbabili corpi celesti instabili e si spera che loro siano più bravi di noi a far avverare l’impossibile.

Un giorno l’anno

Un giorno l’anno in cui si può sognare che alcune cose possano ancora andare nel verso giusto, che tutto quello che poteva andare storto lo ha già fatto e ampiamente. Un giorno l’anno in cui il cielo ha deciso di essere nuvoloso; grazie mille San Lorenzo hai azzeccato perfettamente il mood del periodo. Un giorno l’anno in cui ho deciso che, nonostante l’ultima e più recente meschina delusione della vita, il mio desiderio lo esprimerò comunque, fregandomene di quale Santo riuscirà a esaudirlo, per me in questo uno vale l’altro.

Un patto con San Lorenzo

Me ne resta uno. Di desiderio. Uno solo. Ci sono tante cose che spero, cose che mi auguro accadano o non accadano. Ma desiderio, desiderio vero, me ne resta solo uno. Nemmeno troppo segreto. Quindi forza San Lorenzo o chi per te, datti da fare, fatti andare un filo di nuvola nell’occhio così ti lacrimerà e quella stella avvererà il mio sogno. Mi sembra una richiesta ragionevole, non eccessiva e del tutto fattibile, no? Ok allora, affare fatto. Io stasera esprimo, e poi arriva la nuvola, la lacrima/stella e tac… Fatto. Ce la puoi fare. Ci puoi riuscire.

Buona serata di San Lorenzo a tutti. Che almeno uno dei vostri desideri si possa avverare, perché è davvero bello quando succede.

Notte!

Persone speciali? Sì, grazie!

Amicizia.

In questo articolo vi parlo di questo argomento per me estremamente importante. E, altrettanto estremamente, complesso.

Non sono mai stata una di quelle piene di amici. Da bambina ero timidissima e tendevo sempre a sminuire me stessa nel confronto con gli altri. Questo ogni tanto lo faccio ancora ma adesso, per mia fortuna, ho accanto persone che riescono miracolosamente a prendersi un po’ cura della mia autostima. E, in parte, ho imparato anch’io alcune cose che mi permettono di vivere meglio. Certo, ci ho messo anni, passando attraverso dure lezioni e momenti bui, ma almeno ho imparato. Comunque, ai tempi dell’infanzia, io e la popolarità non ci conoscevamo neanche di vista. Mai ‘na gioia style.

La situazione è un po’ migliorata ai tempi del liceo. In una classe quasi esclusivamente femminile, ho trovato le prime grandi amicizie. Soprattutto una. Vacanze insieme, telefonate interminabili, pagine e pagine di Smemo reciprocamente dedicate. Ma poi, ci siamo evolute diversamente. Io sempre piuttosto selettiva e riservata, lei molto più… come posso dire… Socievole? Estroversa? Disponibile? Sì, direi che questi tre aggettivi descrivono perfettamente “la lei di allora” . Un abisso si è aperto tra di noi e, lo dico serenamente, meno male! Ho avuto, non so nemmeno io come, il coraggio di non cambiare me stessa per lei e ne sono strafelice. Esperienza negativa quindi, ma alquanto istruttiva.

Comunque, negli anni dell’adolescenza ci stanno queste delusioni; più grave è quando tutto ciò accade in età adulta. Però, si hanno più strumenti per difendersi. E ho dovuto fare anche questo. Ma ne sono stata in grado e per questo sono fiera di me. Oggi sono più sicura, so quanto valgo come amica, so che do tanto, tutto, e so che deve essere uno scambio. Non perché l’amicizia la si dia per avere qualcosa in cambio, nulla di più lontano da tutto ciò, ma è anche vero che alcuni sentimenti devono essere reciproci altrimenti a lungo andare, delusione su delusione si finisce per stare male. Io di motivi per stare male ne ho già in abbondanza e non permetto più a nessuno di aggiungermene altri. Ora so che non sono sempre io a dover dare. Non a senso unico almeno. Non più.

cuore corda 2

Positività

Devo dire però che nella mia vita ci sono anche figure amicali assolutamente positive. Una che ho ritrovato grazie a Facebook e con cui sto instaurando un legame molto stretto. Una donna che ammiro molto e che mi ha insegnato molto. Che mi insegna molto ogni giorno. Che è riuscita a conquistare anche l’amicizia di mio marito ed è cosa rara. Una figura per noi importante e preziosissima. E accanto a lei un uomo speciale che ammiriamo tantissimo. Marta e Gigi, vi voglio molto bene. Anzi “vi amo di bene” come diciamo nelle nostre serate sceme… 😂😂😂😂

Posso parlarvi poi di una persona che conosco da relativamente poco tempo ma che da subito è stata importante per me. A volte anche l’ambiente lavorativo dà modo di conoscere qualcuno di speciale con cui all’inizio si ha a che fare solo per motivi professionali ma che poi diventa un amico. Un amico vero. Non di quelli che senti tutti i giorni magari, ma il tipo di amico che quando sei triste ti chiama e ti fa sorridere. Il tipo di amico che conosce il tuo lavoro, lo capisce, lo apprezza e ti incoraggia quando c’è chi si diverte a fare il contrario. Un amico che si infuria quando qualcuno ti fa un torto e lo devi trattenere fisicamente dall’andare a fare un casino.

Chiudo pensando a un uomo che mi è accanto da anni, purtroppo non fisicamente perché viviamo lontani ma che nonostante questo c’è sempre. Di lui potrei parlare molto a lungo ma mi basta dire che sono estremamente fortunata a essergli amica e spero che anche lui si senta così. Un appoggio sicuro, un compagno di scemenze, un rifugio di dolcezza, una presenza discreta ma molto molto forte.

Grazie!

Naturalmente ci sono altre persone molto importanti, amici e amiche veri, ma il post diventerebbe troppo troppo lungo.Esempi positivi. Persone importanti. Amicizie vere, di quelle che restano. Diverse, che si compensano, che mi aiutano in questo casino di vita e che mi fanno stare bene.

Grazie amici!

Rientro – home sweet home

Ok, cena finita e piatti lavati, posso mettermi a scrivere il primo articolo post-mare. Il rientro è stato decisamente “caldo”.

IMG_20170804_161118

Un cane assetato

Sabato alle 11 eravamo a casa. Un viaggio di rientro tranquillo, zero code, tempo bello. Tutto ok quindi. Peccato che appena arrivati a casa ci siamo accorti che la temperatura era a dir poco eccessiva. Ammetto che casa nostra non aiuta visto che, proprio per come è stata fatta, non crea mai corrente d’aria. Per cui, anche se lasci tutte le finestre aperte… nulla. E non avendo ancora avuto la possibilità di investire in un impianto di condizionamento vi lascio immaginare la fornace in cui siamo entrati. Il cane sembrava che non bevesse da settimane, ma devo dire che anche noi eravamo abbastanza scioccati dal caldo. 😅😅😅

Bellissimi giorni

A parte questa piccola introduzione meteorologica… Veniamo a noi. È stato difficile tornare a casa. Lo è sempre, la fine delle vacanze non piace a nessuno. In questi giorni però sono stata davvero molto bene, cosa per nulla scontata quando si va via, e lo so molto bene. È quindi ancora più difficile lasciare un posto che ci ha dato serenità. Non era facile. Le vacanze sono state in forse fino all’ultimo, ma col senno di poi posso dire che abbiamo fatto la scelta giusta.

“Wow bellissimo”

IMG_20170731_210945

Ciò che ho preferito dei giorni trascorsi al mare sono state forse le serate in spiaggia. Non che si facesse chissà cosa, a volte una passeggiata, a volte fotografie, oppure semplicemente sedersi a guardare il mare. L’unico rumore concesso. Per me già questo è meraviglioso, non mi servono grosse cose per star bene. Chiaro che, davanti a quello spettacolo, il pensiero andava inevitabilmente alla mamma dato il suo grande amore per il mare. In altre situazioni le avrei mandato le foto e lei avrebbe risposto con “wow bellissimo” oppure con i cuori. E la mattina mi avrebbe detto “divertiti e fai un bagno anche per me”.

IMG_20170804_204758

Ieri sono stati sei mesi senza di lei. Non so dire se mi siano sembrati lunghi o veloci. Posso solo definirli assurdi e senza senso. Questa è la sensazione che ho ogni giorno dal 7 febbraio a oggi. Incredulità. Il mondo senza di lei è scarso di significato. Certo, tante cose e persone ci sono ancora, sono qui e sono importanti. Ma nessuno è lei. Nessuno sarà mai lei.

Ci risentiamo prossimamente quando riuscirò ancora a scrivere. Buona serata e notte! 😘😘🌙🌌

Non fa caldo

Non fa caldo. Questa è la notizia principale che volevo darvi oggi. Non fa caldo. Ma proprio no eh. Proprio per niente. Però, mi rassegno e sto al mare lo stesso. Faccio questo sforzo.

*torna sulla Terra*

Fuori non si respira. In nessun orario. Nè di mattina, nè di sera. Non parliamo del pomeriggio. Saltiamolo proprio a piè pari. Anzi no, che fa troppo caldo e non c’ho voglia. Aggiriamolo lentamente senza sudare. Per fortuna l’altro giorno abbiamo conosciuto una signora in area cani con le sue cucciole (meravigliose tra l’altro) che ci ha mostrato una strada più breve e facile per raggiungere l’albergo. Quantomeno è tutta dritta e dotata di marciapiede, qualità assai rara quaggiù. In effetti il paesino non è proprio a misura d’uomo e men che meno di cane ma, per starci una settimana, va più che bene.

 

 

Lei è Isabeaux, una delle cucciole. L’altra, Sally, era uguale ma con i colori del collie. Bellissime davvero.

Spiaggia, spiaggia, spiaggia

In questi giorni abbiamo cercato di trascorrere in spiaggia più tempo possibile e ci siamo andati anche la sera dopo cena. Per far le foto ma anche solo per guardare il mare mentre il cielo diventa sempre più buio…

È stata una splendida serata. Pur senza un filo d’aria.

Domani sarà l’ultimo giorno, sabato si torna e mi dispiace molto. Sono stata benissimo in questi giorni, sono riuscita a riposare e rilassarmi, ho visto il mio mare e ho cercato di starci il più possibile. Ho condiviso tutto questo con la persona più speciale per me e con Ronny, il nostro cucciolo meraviglioso che, come sempre, è stato bravissimo comportandosi sempre perfettamente, nonostante la presenza di altri cani in hotel e ovviamente in giro. A proposito di questo vi parlo di

Barolo

No, non mi sono messa a bere improvvisamente; Barolo è un cagnolino bellissimo e megamorbido che ho conosciuto ieri sera. Mentre passeggiavo ho visto questo piccolo pelosetto e avrei anche potuto lasciarlo in pace, invece sono dovuta andare a salutarlo per forza. Mi sono chinata e lui si è avvicinato subito. Non vede purtroppo, ma subito è venuto ad appoggiarmi la testina sulla gamba e a prendere le coccole. Meraviglioso. E tenerissimo. Ammetto che non è stato facile lasciare quel dolcetto di 15 anni. Ma giustamente era con la sua umana.

Ora vi saluto. Buonanotte e a domani!!